Sanificazione ambienti

Pulizia, disinfezione e sanificazione: le differenze

Negli ultimi tempi, soprattutto a causa della situazione sanitaria legata all’epidemia da Coronavirus e della necessità di limitare il contagio da Covid-19, si parla sempre più spesso di sanificazione, disinfezione e pulizia degli ambienti casalinghi, civili e di lavoro. Infatti alcuni virus, più di altri, sono in grado di vivere per qualche tempo anche al di fuori dell’organismo nel quale si sono insediati. Una volta che si sono trasferiti nell’ambiente continuano a proliferare e sono ancora in grado di infettare un altro essere vivente. Per questo motivo è necessario effettuare operazioni come quelle di cui parleremo tra poco. Ma quali sono le differenze?

Abbiamo infatti notato che spesso si fa un po’ di confusione tra i termini sanificazione, pulizia, disinfezione e igienizzazione. Dal momento che conoscerne il significato esatto mette al riparo da alcuni rischi, oggi faremo insieme un po’ di chiarezza.

 

La pulizia

La pulizia è il passaggio preliminare che consente di rimuovere lo sporco visibile da vari tipi di superficie. Quindi: polvere, grasso e materiali organici. Inoltre, questo processo è utile anche a rimuovere parte di contaminanti patogeni. Si può effettuare la pulizia di un ambiente, di una superficie, ma anche di un macchinario. La pulizia viene effettuata con la rimozione manuale o meccanica dello sporco, ed eventualmente vengono utilizzate acqua e sostanze detergenti.

La pulizia è anche la prima operazione che viene effettuata. Una volta che verrà eseguita l’eliminazione di sporco dalle superfici e saranno state rimosse le macchie, potrà venire effettuate la sanificazione e la disinfezione. Questi ultimi due processi sono determinanti per rendere sicuri gli ambienti e tenere lontani i batteri.

 

Igienizzazione

Viene definita così la pulizia che viene effettuata in profondità di un ambiente, un oggetto o una superficie. Di solito le sostanze utilizzate nell’igienizzazione, ovvero ipoclorito di sodio o candeggina, sono attive nei confronti degli agenti patogeni, ma non sono considerate disinfettanti in quanto non autorizzati dal Ministero della Salute come presidi medico chirurgici.

 

La disinfezione

La disinfezione viene effettuata con prodotti di natura chimica o fisica. Anche nel caso della disinfezione non si può procedere se prima non è stata eseguita la pulizia. In questo modo si eviterà che i residui di sporco possano comprometterne l’efficacia.

Nella disinfezione vengono utilizzati alcuni agenti disinfettanti in grado di ridurre il carico microbiologico presente su oggetti e superfici. La disinfezione riduce la quota di agenti infettivanti, ma non in modo assoluto. Questo trattamento viene utilizzato anche per distruggere i microrganismi patogeni.

 

La sanificazione

La sanificazione è il trattamento più profondo, tra quelli visti fino ad ora, e viene effettuato con prodotti chimici detergenti. Di solito ci si riferisce alla sanificazione parlando di ambienti lavorativi o di strutture civili, come scuole, ospedali e hotel, dove una semplice pulizia non basta per assicurare gli standard igienici richiesti. Il suo obiettivo è di rendere più sano un ambiente. Infatti, tramite questo procedimento, vengono eliminati batteri e altri agenti contaminanti, che con la pulizia non vengono rimossi. La sanificazione però viene effettuata anche per migliorare le condizioni ambientali, e agisce anche su umidità o ventilazione, oltre a comprendere le fasi di pulizia, igienizzazione e disinfezione.

Viene effettuata per decontaminare interi ambienti, ma per essere davvero efficace potrebbe richiedere l’uso di alcune attrezzature specifiche. Non si procede alla sanificazione se prima non si è messa a punto un’operazione di pulizia profonda. La sanificazione è un concetto più ampio perché comprende ogni azione necessaria a garantire la salubrità degli spazi.

Le tecnologie di ultima generazione utilizzate nella sanificazione di un ambiente limitano l’utilizzo di detergenti chimici a favore di soluzioni naturali e più rispettose dell’ambiente. Un esempio su tutti è la sanificazione all’ozono, come quella proposta da SOGEI s.r.l., tramite il metodo Tersano.

 

Detergenti, disinfettanti e sanificazione ad ozono

Come per le procedure che abbiamo appena visto, ci sono alcune differenze anche per quanto riguarda i prodotti utilizzati. Infatti, l’uso di detergenti, anche quelli ad “effetto igienizzante” ma privi di Presidio Medico chirurgico, fa riferimento sempre ad azioni di pulizia o eventualmente igienizzazione. Invece, la pulizia con disinfettanti, cioè prodotti biocidi contenenti principi attivi autorizzati come Presidio Medico Chirurgico, viene effettuata durante la disinfezione. La sanificazione invece prevede l’uso di procedure più ampie di disinfezione che riguardano anche la ventilazione, la luminosità e più in generale la salubrità dell’ambiente di lavoro.

L’ozono è riconosciuto come presidio naturale per la sterilizzazione di ambienti contaminati da batteri, virus, spore e parassiti con protocollo n. 24482 del 31/07/1996 dal Ministero della Salute.

Il processo di sanificazione all’ozono comporta molteplici vantaggi perché è naturale, ecologico, non lascia residui, permette la drastica riduzione di prodotti chimici, riduce le emissioni di sostanze nocive per l’ambiente, non danneggia i materiali e tessuti, permette di rendere inattivi batteri, muffe, lieviti da superfici e zone difficilmente raggiungibili con altri sistemi.

Attraverso il Sistema Tersano (SAO) che produce ozono stabilizzato in soluzione acquosa si avrà sempre a disposizione un igienizzante totalmente innocuo per le persone, ma non altrettanto per germi, sporco e cattivi odori. Può infatti essere utilizzato con facilità da qualsiasi operatore ed essere impiegato per la pulizia e la sanificazione delle principali superfici di contatto da solo, o combinato con altri disinfettanti, come sali quaternari di ammonio e ipocloruri, per eliminare dagli ambienti, oltre a virus e batteri, anche odori sgradevoli, come fumo e cibo.

I prodotti dell’azienda Tersano vengono utilizzati in vari settori come sanità, istruzione, produzione, ospitalità, aeroporti ed uffici.

Young woman making salad at the kitchen

Sedi

TORINO
Via Lamarmora, 31 – 10128 TO

MILANO
Via Morimondo, 36 – 20143 MI

Seguici su Facebook!


© 2020 SOGEI s.r.l.  Via Lamarmora, 31 - 10128 TO | P.IVA 09964940010 | REA   TO - 1095668 | Cookie Policy