workplace-clear

Sanificare l’ufficio: a cosa fare attenzione

Le ore che gran parte delle persone trascorrono in ufficio durante una giornata sono molte, tanto che spesso l’ambiente di lavoro diventa una seconda casa. E’ quindi importante che l’ambiente sia sempre salubre. La sanificazione dell’ufficio, soprattutto in questi mesi, è diventata un’attività imprescindibile per chi desidera lavorare in sicurezza. Ancora di più durante questa recente emergenza COVID-19 e alla luce delle ultime disposizioni di legge, ma anche in una situazione di normalità, mantenere un ufficio pulito e incontaminato migliorerà la qualità della vita, e di conseguenza anche la vostra produttività e quella dei vostri dipendenti. Ma a cosa bisogna fare attenzione?

 

Come avviene la sanificazione di un ufficio

La sanificazione dell’ufficio comprende diverse procedure e operazioni finalizzate a ridurre la carica di alcuni microrganismi patogeni, virus e funghi. Allo stesso tempo, queste operazioni di sanificazione non devono essere tossiche per le persone che ci lavorano. Occorre che lavoratori e dipendenti non siano sottoposti al rischio di allergie o fastidi alle vie respiratorie.

Nella sanificazione è importante utilizzare panni monouso, per evitare il proliferare di germi e batteri, e prodotti disinfettanti come etanolo, perossido di idrogeno o ipoclorito di sodio, in concentrazione variabile a seconda della superficie da sanificare.

Inoltre, in caso di sanificazione di un ufficio, non dimenticate di far sanificare anche gli impianti di condizionamento. Il loro corretto funzionamento è fondamentale per rendere un ambiente di lavoro salubre.

Con la sanificazione si riporta la carica microbica di un ambiente di lavoro entro lo standard di igiene accettabile, per la destinazione d’uso dei locali.

 

Le fasi della sanificazione

La sanificazione dell’ufficio avviene in diverse fasi. La prima comporta una pulizia accurata, con la rimozione dello sporco visibile. Questa operazione viene effettuata in modo meccanico, utilizzando determinate attrezzature e detergenti specifici. Questa prima fase è necessaria per le successive: la disinfezione e la sanificazione. In queste ultime due fasi vengono utilizzati alcuni prodotti specifici di “Presidio Medico-Chirurgico”, che verranno scelti in base alla tipologia di ambiente da trattare e alla sua grandezza.

Ricordate che è importante sanificare tutte le superfici, senza trascurare finestre, pareti, porte, maniglie e ambienti del bagno, oltre a scrivanie, computer, mouse e tastiere. Questi ultimi infatti sono tra gli oggetti più maneggiati all’interno di un ufficio e quindi possono contenere una carica batterica maggiore.

 

Perché è importante rivolgersi a dei professionisti

All’interno del DPCM del 26 aprile 2020 per il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid-19 negli ambienti di lavoro sono segnalate alcune pratiche e, tra gli obblighi imposti dal governo, è incluso quello della sanificazione quotidiana degli spazi professionali. Una delle questioni più dibattute è se sia possibile effettuare da soli la sanificazione del proprio luogo di lavoro oppure se sia meglio rivolgersi a dei professionisti.

Se si decide di svolgere questa attività in autonomia è importante informarsi prima sui protocolli da seguire, per assicurarsi che la sanificazione venga eseguita in maniera corretta. Infatti, il rischio è di rendere inutile il lavoro, perché l’ambiente di lavoro non è stato sanificato a dovere.
Al contrario, rivolgendovi a degli specialisti della pulizia professionale e della disinfezione non avrete più pensieri e potrete essere certi della correttezza della sanificazione svolta.

Un professionista di un’impresa di pulizie utilizzerà alcuni dispositivi di protezione individuale durante la sanificazione, come guanti monouso, mascherine e camici usa e getta. Questi garantiranno la loro e vostra sicurezza, e dovranno essere smaltiti dopo l’uso secondo le locali regole di gestione dei rifiuti.

 

Quali prodotti utilizzare

È necessario valutare attentamente quali prodotti utilizzare nella sanificazione dei locali. Oltre alla loro efficacia sulle superfici occorre anche fare attenzione alla salute dei lavoratori, dei clienti e di tutti coloro che accedono alle aree sanificate. I prodotti utilizzati devono essere autorizzati dal Ministero della Salute e avere un’azione virucida, ai sensi della normativa vigente.

Anche l’ozono è riconosciuto come presidio naturale per la sterilizzazione di ambienti contaminati da batteri, virus, spore e parassiti secondo quanto affermato nel protocollo n. 24482 del 31/07/1996 dal Ministero della Salute.

La sanificazione tramite ozono permette la drastica riduzione di prodotti chimici, riduce le emissioni di sostanze nocive per l’ambiente e non danneggia i materiali e tessuti.

Il Sistema Tersano (SAO) che produce ozono stabilizzato in soluzione acquosa viene utilizzato per la produzione di un igienizzante totalmente innocuo per le persone, che può essere utilizzato con facilità da qualsiasi operatore ed essere impiegato per la pulizia e la sanificazione delle principali superfici di contatto da solo, o combinato con altri disinfettanti, come sali quaternari di ammonio e ipocloruri.

 

In caso di persone positive al Coronavirus: come sanificare

Qualora nel vostro ufficio si verificasse la presenza di persone positive al COVID-19, il protocollo di sanificazione da adottare sarebbe leggermente diverso, rispetto a quello normale fino ad ora illustrato.

Sarà infatti necessario pulire approfonditamente tutte le stanze e le superfici con acqua e detergenti, e poi applicare un secondo trattamento con sostanze chimiche.

Inoltre, tutti gli arredi tessili, come tende e asciugamani, verranno lavati a 90°, oppure a temperature più basse, ma con l’uso di candeggina.

Una volta svolte queste operazioni di sanificazione, l’ufficio dovrà comunque rimanere chiuso per 24 ore.

 

conference-room

Sedi

TORINO
Via Lamarmora, 31 – 10128 TO

MILANO
Via Morimondo, 36 – 20143 MI

Seguici su Facebook!


© 2020 SOGEI s.r.l.  Via Lamarmora, 31 - 10128 TO | P.IVA 09964940010 | REA   TO - 1095668 | Cookie Policy